Evoluzione

Come è fatta
una farfalla

Il volo
Cosa mangiano
le farfalle

Il ciclo vitale

I colori delle
farfalle
Dove vivono
le farfalle


Farfalle utili

Farfalle e
formiche






FARFALLE E FORMICHE

Numerose sono le farfalle che intrattengono con le formiche rapporti più o meno amichevoli. La Maculinea arion, una piccola farfalla che vive anche nel nostro paese, generalmente tra i 1000 e i 2000 metri di altitudine, depone le uova sulle piante di timo, ed i bruchi che ne escono si cibano dei suoi fiori. I bruchi, ad un certo punto della loro esistenza, sviluppano particolari ghiandole che secernono un liquido zuccherino e, abbandonata la pianta che li ha nutriti, cominciano ad esplorare il mondo circostante. E' abbastanza probabile che, nel corso dei suoi pellegrinaggi, il bruco incontri qualche formica che, attratta dalla secrezione zuccherina, lo afferra con le mandibole e lo trasporta nel formicaio per "mungerlo" con comodo.




La formica non sa di aver fatto un madornale errore: il bruco della Maculinea trascorrerà difatti tutto l'inverno nel tepore del formicaio, mangiandosi allegramente le larve delle formiche senza che queste, inebriate dalla secrezione zuccherina, se ne accorgano nemmeno.Dopo di che si trasformerà in crisalide ed infine in farfalla.
A questo punto, le formiche si rendono conto del guaio, dato che la farfalla non secerne più il gustoso liquido zuccherino. Ma, per sfuggire all'ira delle formiche, la Maculinea ha in serbo un'ultima risorsa: come i moderni aerei da guerra, lascia andare intorno a sè una nuvola di squame lanuginose che confonde i "radar" delle formiche per il tempo necessario ad andarsene dal formicaio e a spiccare il volo nel sole.





Torna su

bosco