Orchidea Morio


Le orchidee spontanee in Europa sono numerose e sono presenti in molti ambienti: dal livello del mare fino alle quote alpine, ma per fortuna molte specie producono steli di piccole dimensioni, che sfuggono all'attenzione di chi abitualmente strappa i fiori spontanei.
Le orchidee spontanee sono però fotomodelle impareggiabili : l'obiettivo che si posa sui loro fiori rimane affascinato dalla perfezione e dalla stranezza delle forme.
Orchidea Bianca


Le orchidee europee hanno caratteristici tuberetti che contengono sostanze di riserva e normali radici: in genere sono molto sensibili al tipo di terreno, al clima, alla presenza di particolari microorganismi e sono perciò di difficile coltivazione. Alcune sono saprofite, senza foglie, con fusto e scaglie brunaste; prive di clorofilla ricavano le sostanze nutritizie da materiale in decomposizione, perciò hanno un apparato radicale molto esteso e vivono nei boschi di conifere e di faggio, dove la lettiera in genere è ricca e ben decomposta.
Orchidea Tridentata o Screziata


Orchidea Cimicina


La forma del fiore è altamente specializzata per l'entomogamia: l' insetto, attirato da profumi e colori, si posa sul largo labello ed esplora il fiore a fondo in cerca di nettare, secreto nella profondità dello sperone. Allontanandosi l'insetto trasporta involontariamente sul dorso il polline, racchiuso in due masserelle polliniche appiccicose. Se il polline viene portato dentro ad un fiore di una specie diversa è in genere possibile la formazione di individui ibridi, con caratteristiche curiose, che complicano la vita al botanico che vuole etichettarne il ritrovamento.


Torna su

bosco