L'arco è un'arma antichissima che permette di colpire un bersaglio a distanza, mantenendosi in zona di sicurezza.
Per questo incontrò i favori degli antichi cacciatori e guerrieri.
Il suo periodo d'oro, in Europa, si ebbe nel Medioevo quando divenne un'arma indispensabile ai fini della vittoria nelle battaglie.
Vuoi provare a costruirne uno anche tu?


ARCO

Costruire un arco non un'impresa difficile; è necessario, però, seguire attentamente le istruzioni...
Prendi un ramo: flessibile, senza nodi e piuttosto regolare; la sua lunghezza deve essere ridotta a quella utile per l'arco che deve misurare 150 cm.



L'impugnatura, posta al centro del ramo, deve essere di 20 cm circa e può essere rivestita di corda.


Per lavorare il ramo usa la raspa :

rendi sottili le due estremità chiamate corni ma stai attento a non esagerare perché l'arco perderebbe potenza e si potrebbe rompere. Passa poi la carta vetrata fino ad ottenere una superficie ben levigata.

Ricorda, però, di lasciare le due estremità più consistenti perché, qui, dovrai incidere due tacche per trattenere la corda.


La corda deve essere molto resistente e lunga un metro e sessanta. Ai suoi estremi ferma, con due nodi, due anelli che verranno infilati nelle tacche incise sui corni dell'arco.


Quando la corda è pronta immergila nell'olio di lino, per due giorni almeno, vedrai sarà più resistente e impermeabile.


FRECCE

Per costruire delle buone frecce scegli dei rami di legno di salice o nocciolo poco più lunghi del tuo braccio.
Togli la corteccia con un coltellino ma stai attento, potrebbe essere un'operazione pericolosa.

Con la carta vetrata leviga accuratamente il tutto.
In una delle due estremità incidi una tacca (la "cocca") che servirà per ospitare la corda dell'arco.

Nella stessa parte devi fare altre tre incisioni equidistanti di circa 7 cm ciascuna. Ogni incisione ospiterà una penna d'oca o di tacchino sezionata nella parte rigida centrale e tagliata, come mostra il disegno.



Spalma della colla sia nelle tre incisioni sia sulle sezioni delle penne e unisci con molta cura perché tra una penna e l'altra ci deve essere un angolo di 120.



Se vuoi dare un tocco di colore alla freccia immergi le penne nell'inchiostro di china. Infine lavora con la raspa l'altra estremità della freccia, otterrai così la punta che liscerai, poi, con la carta vetrata.



Ed ora buona fortuna!
Cerca un bersaglio facile e sicuro     
ed esercitati, esercitati, esercitati!