I nobili molto ricchi non potevano controllare da soli tutte le loro terre, e le suddividevano fra ricchi cavalieri.
Questi giuravano fedeltà e obbedienza e davano ogni anno 40 giorni di servizio in combattimento.
I cavalieri indossavano un insieme di tre strati sopra camicia e calzamaglia.
Una cotta imbottita lunga fino al ginocchio era tutto ciò che i poveri fanti potevano permettersi.
Sopra, i cavalieri indossavano una cotta di maglia e quindi un'armatura (pannelli di metallo sovrapposti).
La sopraveste impediva che il sole si riflettesse sull'armatura provocando il surriscaldamento del cavaliere.