I PERSONAGGI DELLE FIABE

Noi bambini della III B abbiamo immaginato di essere personaggi fantastici delle fiabe.


STEFANALDO IL MAGO DEL PALLONE

A me piacerebbe molto essere un personaggio fantastico delle fiabe.
Vorrei essere un mago, ma senza barba.
Il mio nome "Stefanaldo".
Il mio abito sarebbe la divisa da calciatore nero-azzurra da buon interista.
Come tutti i bravi maghi avrei una bacchetta magica, non la solita "bacchetta", ma la bandiera dei guardalinee.

Avrei la sfera per leggere il futuro non di cristallo trasparente, ma la sfera di cuoio cioè il pallone da calcio.
La mia casa si troverebbe negli spogliatoi di un grande stadio con tanti passaggi segreti.
Farei tante magie, ma non quelle di far vincere sempre l'Inter, perchè non sarei un vero sportivo.

IL DRAGHETTO

Un mattino, svegliandomi, mi sono ritrovato draghetto.
La mia pelle era tutta verde, avevo due grossimi dentoni che mi   spuntavano dalle labbra, dal mento mi pendeva una simpatica barbetta, e sulla testa una crestina rossa, avevo però un problema: non sapevo sputare fuoco.

Il mio nome era Ercole e sono il draghetto della caverna fatata, abito in mezzo alle montagne dove non c'è nessuno e mi sento tanto solo.
Un giorno, una fata mia amica mi affidò un compito difficile:"Devi andare in un bosco, lì troverai una strega molto cattiva, la devi uccidere!".
Io andai nel bosco e vidi una vecchia e malandata casetta. Improvvisamente sentii una vocina chiamarmi: "Ercole, Ercole!". Era la strega che si innalzava in volo, mi misi a correre, poi mi girai e vidi una pietra focaia accanto a me.
La inghiottii e con grande stupore mi accorsi che finalmente sputavo fuoco!!
Così le bruciai la scopa e lei, arrabbiatissima, si mise a gridare come una pazza "Che spavento!".
Pensai di scappare, di darmela a gambe e .... mi ritrovai nascosto sotto le coperte del mio letto.

 

LA FATA

Se fossi un personaggio fantastico mi chiamerei Claudia e sarei una buona fata.
Sarei vestita con un abito celeste con tante stelline, i capelli biondi e folti raccolti in una coda di cavallo. Come oggetto magico userei una bacchetta e un cavallo alato mi porterebbe ovunque io desiderassi andare.

Abiterei in un grandissimo castello rosa con tante stanze, un giardino vasto dove i tutti i bambini poveri e ricchi possono divertirsi insieme.
Agirei di notte, quando tutti dormono per non farmi vedere. Entrerei nelle case delle persone a portare amore, ricchezza e felicità. Così finalmente, senza l'odio, la povertà e la tristezza renderei il mondo più bello.

LA SIRENA

Se fossi un personaggio delle fiabe vorrei essere una sirena.
Mi chiamerei Sandy e abiterei in un magnifico castello costruito con alghe, cespugli di corallo e grosse conchiglie. Avrei un giardino ricoperto di foglie verdi e stelle marine .
Mi vestirei con un top corto di colore rosa con stampate stelle marine avrei una coda verde lucente, sui capelli vorrei una coroncina d'argento con brillanti e gioelli.

Trascorrerei il giorno giocando con i pesci e con le mie amiche sirene. Di notte mi siederei sugli scogli ad osservare la vita degli uomini e a sognare di diventare una ragazza.

CLASSE III B