Caratteristiche
del territorio

Caratteristiche
del fiume Sesia

I boschi
ripariali

Il bosco
ceduo

I gerbidi e
i prati irrigui

L'origine del
Bosco dei Preti






Bosco dei Preti
raccolta dello stramatico

Lungo il tratto medio del corso del fiume Sesia l'ambiente dominante è quello del bosco, in buona parte di proprietà comunale. Si tratta in parte di bosco vero e proprio, maturo e rigoglioso, in parte di bosco ceduo (formato da piante di cui si tagliano periodicamente, circa ogni 15 anni, i polloni, lasciando i ceppi che possono rimettere ) , che ha preso il posto dei ronchi e dei lotti abbandonati.
I ronchi erano campi ottenuti dalla dissodazione del bosco originario, che in seguito vennero abbandonati, vuoi per le frequenti tracimazioni del fiume, vuoi per la povertà del suolo. La stessa sorte subirono i lotti, ricavati da boschi di alto fusto, messi all'asta per la vendita dello stramatico (fogliame caduto) e dell' erba.
Infatti, gli uomini, nel corso della storia, si sono avvicinati e addentrati nel bosco per due ragioni essenziali: per distruggerlo e ricavare così spazio da destinare ad attività diverse, oppure per ottenere dei benefici utilizzando le risorse prodotte dal bosco stesso.Tra queste la legna soprattutto, ma anche il fogliame caduto e l'erba per gli animali, costituivano fino ad un passato abbastanza recente, un' importante risorsa, come dimostrano i documenti riportati.

Torna su

bosco