I DODICI COCCODRILLI


I 12 coccodrilli

Nel fiume Nilo vivevano molti animali: pesci, ippopotami, 12 coccodrilli, molti altri animali andavano al fiume mattina e sera per bere.
Gli uomini e gli animali erano molto contenti del Nilo perché tutte le primavere, quando venivano furiosi temporali, si riempiva di acqua.
Gli uomini erano contenti perché l’acqua del fiume andava nei campi, bagnava la terra e il grano seminato cresceva benissimo.
Gli animali erano soddisfatti perché erano sicuri di avere l’acqua tutto l’anno.
Un anno però venne la primavera ma non i temporali, l’acqua del Nilo stava diminuendo sempre di più, uomini ed animali iniziarono a preoccuparsi molto.
Il più vecchio dei 12 coccodrilli che abitavano nel fiume si ricordò di una danza per l’acqua che il suo trisnonno aveva fatto per piovere, lui però non se la ricordava bene.
I coccodrilli, poi gli altri animali e infine gli uomini gli chiesero di provare lo stesso a danzare.
Fu così che iniziò a battere la coda nell’acqua bassa: tum-tum cià, tum-tum cià, tum-tum cià. Anche gli altri coccodrilli iniziarono la danza tum-tum cià, tum-tum cià, tum-tum cià.
Dopo qualche ora di quella danza i 12 coccodrilli stavano per smettere quando nel cielo sereno comparvero i primi nuvolosi carichi di pioggia.
Gli uomini e gli animali erano salvi per quell’anno e fu così che i coccodrilli divennero amici degli uomini.



sfoglia