NIDIFICANO NELLA GARZAIA ...

GARZETTA

NITTICORA

Il nome significa "corvo notturno" e si riferisce alle abitudini crepuscolari, alla sagoma in volo e al richiamo simili a quelli di un corvo. Si tratta in realtà di un airone di dimensioni medio-piccole e di forma compatta. Gli adulti presentano una tipica colorazione bianca, grigia e nera e in periodo riproduttivo hanno penne ornamentali filiformi sulla nuca e zampe di colore vivace (giallo-arancio). Le piume giovanili invece sono poco contrastate e tendenti al marrone. L'occhio è di un bel rosso rubino. L'habitat della specie è costituito da paludi, risaie, lanche fluviali ed aree golenali e di bonifica. A differenza di altri aironi non ama frequentare aree umide con acque salmastre. Si nutre prevalentemente di pesci, anfibi e invertebrati acquatici, preferendo cacciare all'agguato, restando immobile in attesa della preda. Specie molto gregaria, nidifica in colonie. I siti di nidificazione, che prendono il nome di "garzaie". Quella italiana è la popolazione più consistente d'Europa, ma la specie appare in declino.

AIRONE CENERINO

E' il più grande airone europeo, facilmente riconoscibile per i colori grigio-azzurrognolo nelle parti superiori e bianco nelle parti ventrali. Gli adulti in abito riproduttivo portano sul vertice del capo due penne filiformi nere e lunghe piume ornamentali sul dorso e sul petto. I giovani hanno livree grigio-brunastre poco contrastate. In volo, il collo, in posizione retratta, tipica di tutti gli aironi, consente immediatamente di distinguerlo da gru, cicogne, spatole, ecc. Come la maggior parte degli uccelli acquatici, gli aironi dedicano molto tempo alla cura del piumaggio.  La sua dieta è piuttosto varia, ma costituita prevalentemente da pesci e da rane. Il becco appuntito e robusto viene spesso utilizzato per trafiggere le prede. Una singolare tecnica di pesca dell'Airone cenerino, anche se attuata di rado, consiste nell'interrompere il volo per tuffarsi in acqua ad arpionare un pesce.
Nelle garzaie a composizione mista l'Airone cenerino occupa le posizioni più elevate.
La specie è in espansione, tuttavia a fronte di una notevole diffusione di individui sul territorio, nell'Italia centro-meridionale i siti di nidificazione sono poco numerosi.

HOME PAGE    -    LA GARZAIA E IL FONTANILE DI S. ANTONIO    -    NOI E LA NOSTRA SCUOLA    -    LINK