Dorme a lungo…Poi riapre gli occhi lentamente. La luce calda del tramonto di fine estate accarezza i suoi occhi e le sue membra stanche….., gli entra nell’anima insieme al suo respiro…… ..C’è un ‘altra luce in lontananza più splendente ….e una figura bianca che, di spalle si allontana……

A terra, accanto al suo gladio, una ciotola d’acqua fresca… ..Olivo beve….Piano piano riprende forza, si guarda intorno, cerca la realtà con occhi spauriti e attenti. …O è un sogno?!?...Poi, di scatto,volge lo sguardo su di sé. Riconosce i suoi piedi gonfi nei calzari, i muscoli contratti dei polpacci, la sua divisa di soldato sporca di sangue, il braccio sinistro che brucia per le profonde ferite, le sue mani forti…..e al polso il bracciale con l’amuleto, dono di Lavinia………..A volte le lacrime curano più di una medicina……..

Torna su
ESCI
SFOGLIA