AVVERTENZE PER LE FAMIGLIE

 

a.s. 2005-2006

 

La scuola secondaria di primo grado “Contessa Tornelli Bellini” si trova nel quartiere Sant’Agabio in Novara, con una succursale ubicata nella frazione di Pernate, frazione residenziale a pochi chilometri dalla città.

Il progetto formativo unitario, si articola tenendo conto delle esigenze del territorio e delle famiglie:

-         Preparazione culturale solida ed  adeguata al proseguimento degli studi;

-         Supporto alle famiglie riguardo a problematiche di tempo scuola, colloqui agevolati con i docenti, eventuali esigenze particolari legate a difficoltà socio-culturali;

I Docenti sono impegnati per 21,5 moduli settimanali di 50’ nelle seguenti attività:

svolgimento delle attività del curricolo di base; compresenze definite nel curricolo per recupero, approfondimento, attività interdisciplinari; interventi individualizzati per prevenire la dispersione scolastica; corsi di alfabetizzazione per alunni stranieri;  attività integrative a classi aperte; attività alternative all’IRC; assistenza agli alunni nell’intervallo; disponibilità per la sostituzione di colleghi assenti.

Sono presenti: laboratori di informatica applicata, di scienze, di educazione artistica ed espressiva, di ceramica, di falegnameria, di artigianato, laboratorio fotografico attrezzato, biblioteca alunni, biblioteca insegnanti, sala riunioni, sala visita medica , palestra, aule attrezzate per il sostegno degli alunni disabili in situazione di gravità e per il lavoro individualizzato a piccoli gruppi. Sono presenti moderni strumenti tecnologici destinati alla didattica.

 

A -CURRICOLO DI BASE

34 moduli settimanali di 50 minuti (corrispondenti a 29 ore), di cui 30 al mattino dal lunedì al venerdì e 4 suddivise in due pomeriggi, per lo studio delle discipline obbligatorie:

* italiano, storia, geografia

* matematica, scienze, tecnologia, informatica

* inglese

* seconda lingua comunitaria (francese, tedesco, spagnolo)

* educazione artistica, musicale, fisica

* insegnamento della religione cattolica (per chi intende avvalersene)

* educazione ambientale, alimentare, alla salute, alla cittadinanza, socioaffettiva, stradale...

Nel curricolo di base sono inclusi opportuni interventi di approfondimento e recupero, anche a piccoli gruppi.

B - OBIETTIVI EDUCATIVI

1. Saper vivere in una comunità conoscendone e condividendone le finalità e rispettandone le regole.

2. Acquisire comportamenti produttivi in funzione di obiettivi prefissati nell'ambito del lavoro comune.

3. Acquisire autonomia e senso di responsabilità nel lavoro scolastico e nei rapporti interpersonali.

4. Acquisire una coscienza civica.

 

C - OBIETTIVI PSICOMOTORI

Usare in modo consapevole, appropriato e creativo il proprio corpo nel contesto di un adeguato sviluppo psicomotorio.

 

D - OBIETTIVI COGNITIVI

1. Acquisizione degli strumenti fondamentali adeguati all’istruzione secondaria di primo grado.

2. Comprensione dei linguaggi e dei messaggi delle varie discipline.

3. Produzione.

Sulla base di questi obiettivi i Consigli di classe definiscono il Piano di studi personalizzato degli alunni.

Gli obiettivi educativi sono verificati ogni due mesi e il grado di raggiungimento individuale degli stessi è registrato in apposite schede da portare a conoscenza delle famiglie.

 

E - RAPPORTI CON LE FAMIGLIE

 

Sono previsti incontri serali bimestrali con tutti i docenti per conoscere l’andamento didattico di ciascun alunno, in occasione di tali incontri i docenti coordinatori consegneranno i “pagellini educativi” o le valutazioni quadrimestrali dedicando ad ogni genitore il tempo necessario per illustrare i progressi raggiunti.

I docenti coordinatori sono inoltre disponibili a colloqui individuali antimeridiani previo appuntamento, ogni volta che le famiglie avvertano la necessità di un contatto più personale rispetto a difficoltà o a dubbi in merito alla vita scolastica del proprio figlio.

Tutti i docenti e la dirigente,  sono in ogni caso disponibili, sempre previo appuntamento, ad incontrare i genitori per problemi inerenti alle loro materie o  a questioni generali riguardanti la scuola.

Alle famiglie è offerto uno Sportello Ascolto, aperto settimanalmente in orari comunicati all’inizio dell’anno, gestito da un docente con particolari competenze ed esperienza in questo campo. Atto a favorire il dialogo personale e per conoscere meglio le eventuali esigenze che possono emergere anche in corso d’anno riguardo agli aspetti psicologici dei ragazzi.

 

F - CONTINUITA’ DIDATTICA TRA I VARI ORDINI DI SCUOLA

 

La continuità con le scuole elementari è garantita dal “progetto accoglienza”, per le iscrizioni alle classi prime è attivato un apposito sportello gestito dai docenti , a tutti gli iscritti all’inizio dell’anno scolastico è consegnata copia del libretto delle comunicazioni scuola-famiglia, che contiene fra l’altro copia del Regolamento di Istituto.

Per tutte le classi è attivato annualmente un articolato progetto di Orientamento finalizzato alla conoscenza di sé e alla presa di coscienza delle proprie potenzialità che culminerà per le classi terze con una serie di iniziative in collaborazione con tutte le scuole secondarie di secondo grado presenti sul territorio.

 

G - ASPETTI PARTICOLARI DELLA PROGRAMMAZIONE

 

Agli alunni è garantito il monte ore annuale previsto per le discipline e attività obbligatorie con le compensazioni consentite dalla normativa.

La programmazione curricolare è arricchita con progetti interdisciplinari di durata quadrimestrale o annuale fra cui: educazione all'ambiente e ai beni culturali, educazione alla sicurezza, educazione socioaffettiva, educazione alla salute, educazione al linguaggio dei media, educazione al consumo sostenibile, educazione al consumo consapevole, educazione al rispetto dei diritti, educazione alla solidarietà, orienteering, sulla base delle decisioni dei Consigli di classe. Per la realizzazione dei progetti è possibile il ricorso all’intervento di esperti esterni.

Sono previsti inoltre visite e viaggi di istruzione inerenti alle programmazioni svolte nel triennio.

Per favorire l’apprendimento individualizzato, la programmazione didattica prevede: la suddivisione degli alunni in gruppi di approfondimento e recupero e la proposta di attività opzionali; attività a "classi aperte"; la videoscrittura e gli ipertesti come strumento di rimotivazione e supporto alla didattica; analogamente ai genitori, anche per i ragazzi è aperto uno "Sportello Ascolto" cui potranno accedere tutti gli alunni della scuola e dove possono trovare aiuto nelle problematiche riguardanti i rapporti con i compagni, con i docenti o legati alla difficile fascia di età che stanno vivendo.

E’ in atto un "Progetto di prevenzione e recupero della dispersione scolastica e degli insuccessi educativi”; per gli allievi extracomunitari si programmano interventi individualizzati per l'apprendimento della lingua italiana.

 

Indietro